Forum per un "Congresso della Sinistra" ... sempre aperto

La libertà è il diritto dell’anima a respirare. E noi, partecipando malgrado tutto, vogliamo continuare a respirare.Lo facciamo nel modo più opportuno possibile all’interno di questo forum che offre spazio a tutti coloro che credono nella democrazia
Oggi è il 18/11/2019, 10:41

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 770 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 72, 73, 74, 75, 76, 77  Prossimo
Autore Messaggio
MessaggioInviato: 26/11/2017, 19:50 
Non connesso

Iscritto il: 11/10/2016, 1:47
Messaggi: 5725
Quale soluzione chiede questo 3D. E questo il senso di questo argomento altrimenti saremo sempre qui a postare queste cronache che credo non piacciano a nessuno.

un salutone

(PANCHO)





Sono passati 16 giorni, da quando hai fatto la richiesta sopra riportata.

Ero tremendamente curioso di leggere come avrebbe risposto il forum.

Ma fino ad oggi niente da fare.

La mia risposta è che questo forum, nel contesto italiano, europeo e mondiale, non può dare nessuna risposta.

Questo perché questo è un tema epocale, e noi del forum non contiamo assolutamente un emerito caXXo.

Dare una risposta degna di un essere umano, solo per farsi belli, non è nelle mie corde.

Quando si tratta di scherzare, in compagnia prendendo in giro qualcuno, o anche me stesso, sono in prima fila.

Ma quando si parla seriamente, non ci stò.

Perché in vita mia non ho mai preso in giro nessuno, e non comincerò proprio adesso come fa Salvini sulla materia.


Abbiamo smarrito completamente il senso di appartenenza al genere umano.

Siamo diventati come i cittadini tedeschi dei campi di sterminio.

Non ci fa più impressione niente.




26 nov 2017 16:00
FINIRE IN PASTO AGLI SQUALI, NON È UN MODO DI DIRE

- 40 MIGRANTI MORTI A LARGO DELLA COSTA LIBICA, ALCUNI MANGIATI DAI PESCECANI: ‘ANCHE SUI CADAVERI C’ERANO MOLTI MORSI’, DICE LA GUARDIA COSTIERA

- ERANO A BORDO DI UN GOMMONE CHE SI È BUCATO: CHI È STATO SALVATO DALLE ACQUE È STATO RIPORTATO INDIETRO


Leggere articolo e vedere foto su Dagospia:

http://www.dagospia.com/rubrica-29/cron ... 161652.htm


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: 26/11/2017, 20:33 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 21/02/2012, 19:25
Messaggi: 1978
UncleTom ha scritto:
Quale soluzione chiede questo 3D. E questo il senso di questo argomento altrimenti saremo sempre qui a postare queste cronache che credo non piacciano a nessuno.

un salutone

(PANCHO)





Sono passati 16 giorni, da quando hai fatto la richiesta sopra riportata.

Ero tremendamente curioso di leggere come avrebbe risposto il forum.

Ma fino ad oggi niente da fare.

La mia risposta è che questo forum, nel contesto italiano, europeo e mondiale, non può dare nessuna risposta.

Questo perché questo è un tema epocale, e noi del forum non contiamo assolutamente un emerito caXXo.

Dare una risposta degna di un essere umano, solo per farsi belli, non è nelle mie corde.

Quando si tratta di scherzare, in compagnia prendendo in giro qualcuno, o anche me stesso, sono in prima fila.

Ma quando si parla seriamente, non ci stò.

Perché in vita mia non ho mai preso in giro nessuno, e non comincerò proprio adesso come fa Salvini sulla materia.


Abbiamo smarrito completamente il senso di appartenenza al genere umano.

Siamo diventati come i cittadini tedeschi dei campi di sterminio.

Non ci fa più impressione niente.




26 nov 2017 16:00
FINIRE IN PASTO AGLI SQUALI, NON È UN MODO DI DIRE

- 40 MIGRANTI MORTI A LARGO DELLA COSTA LIBICA, ALCUNI MANGIATI DAI PESCECANI: ‘ANCHE SUI CADAVERI C’ERANO MOLTI MORSI’, DICE LA GUARDIA COSTIERA

- ERANO A BORDO DI UN GOMMONE CHE SI È BUCATO: CHI È STATO SALVATO DALLE ACQUE È STATO RIPORTATO INDIETRO


Leggere articolo e vedere foto su Dagospia:

http://www.dagospia.com/rubrica-29/cron ... 161652.htm
Se anche in questo forum non siamo in grado di dire la nostra liberi da ogni pregiudizio, vincolo o convinzione politica, vuol dire che tutto sommato abbiamo fuso pure noi il cervello o quantomeno questo modo di porci davanti alla politica o alla stessa religiosità preclude delle tare psicologiche che ci rinchiudono in una gabbia dalla quale il ns. giudizio risulta non essere libero nell'esprimersi secondo la ns. volonta'.

Amara constatazione anche se...... lo si sapeva gia da tempo immemore.


un salutone

_________________
Cercando l'impossibile, l'uomo ha sempre realizzato e conosciuto il possibile, e coloro che si sono saggiamente limitati a ciò che sembrava possibile non sono mai avanzati di un sol passo.(M.A.Bakunin)


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: 29/11/2017, 17:02 
Non connesso

Iscritto il: 11/10/2016, 1:47
Messaggi: 5725
Se digitate questa domanda su Google:

Le motivazioni dell'accanimento di Adolf Hitler contro gli ebrei


Escono queste risposte.


Antisemitismo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Con la parola antisemitismo, per alcuni eufemismo e sinonimo di giudeofobia[1] («paura, odio irrazionale per i giudei», cioè gli ebrei), si indicano i pregiudizi e gli atteggiamenti persecutori nei confronti degli ebrei.
Secondo la Working Definition of Antisemitism ("definizione pratica dell'antisemitismo"), dell'Agenzia europea dei diritti fondamentali «l'antisemitismo è quella certa percezione descrivibile come odio verso gli ebrei. Le manifestazioni retoriche e fisiche dell'antisemitismo sono dirette contro singoli ebrei o non ebrei, e/o contro la loro proprietà, contro le istituzioni comunitarie e contro le strutture religiose ebraiche. Inoltre tali manifestazioni possono anche avere come bersaglio Israele, concepito come una collettività di ebrei.
L'antisemitismo accusa frequentemente gli ebrei di cospirare ai danni del resto dell'umanità, ed è spesso utilizzato per incolpare gli ebrei di uno o più problemi politici, sociali ed economici. Trova espressione orale, scritta e impiega stereotipi sinistri e tratti caratteriali negativi».[2]




Perché Hitler odiava gli ebrei


Un concetto importante a questo proposito è "capro espiatorio". Hitler e i nazisti addossarono sugli ebrei la responsabilità di grandi eventi come la sconfitta tedesca nella Prima Guerra Mondiale e la crisi economica, mentre questi non ne avevano colpa.


Tuttavia, incolpando gli ebrei Hitler creò un'immagine ostile. I problemi in Germania erano causati dagli ebrei, sosteneva Hitler. Furono in molti a credergli.
La soluzione di tutti i problemi era bandire gli ebrei dalla società. Con questo messaggio politico e la promessa di fare della Germania un paese potente e economicamente prospero, il partito di Hitler vinse le elezioni nel 1932. Nel 1933 egli e il suo partito giunsero al potere.
Hitler ha inventato l'odio contro gli ebrei? No, ha utilizzato idee antiebraiche che esistevano già da molto tempo. Hitler era austriaco ed era cresciuto a Vienna, dove il sindaco nutriva forti sentimenti antisemitici e dove l'odio contro gli ebrei era diffuso. Non esiste dunque una specifica esperienza, legata ad esempio a un amico ebreo durante la giovinezza, che spieghi l'odio di Hitler nei confronti degli ebrei, come alcuni ragazzi credono.
Hitler e i nazisti credevano anche che le persone potessero essere suddivise in razze e esistesse una conflittualità tra le razze. La "razza ariana" era la migliore, la più forte. Gli ebrei appartenevano a una razza diversa, inferiore, talmente inferiore da non essere nemmeno considerati come "esseri umani" dai nazisti.
È necessario conoscere molto bene questa materia per poter rispondere alla domanda. Durante la spiegazione fare delle annotazioni sulla lavagna e scrivere concetti chiave come "capro espiatorio" e "immagine ostile".
È una domanda che la propria classe potrebbe porre?

http://www.annefrank.org/it/Didattica/P ... gli-ebrei/





Centro Studi
Primo Levi di Torino


C’è ancora un fascismo, ma non necessariamente identico a quello
del passato. C’è un nuovo verbo: non siamo tutti uguali, non tutti
abbiamo gli stessi diritti. Dove questo verbo attecchisce, alla fine
c’è il Lager.



Leggere:
http://centrostudi.primolevi.it/?kw=hit ... gLHp_D_BwE


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: 29/11/2017, 17:13 
Non connesso

Iscritto il: 11/10/2016, 1:47
Messaggi: 5725
UncleTom ha scritto:
Se digitate questa domanda su Google:

Le motivazioni dell'accanimento di Adolf Hitler contro gli ebrei


Escono queste risposte.


Antisemitismo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Con la parola antisemitismo, per alcuni eufemismo e sinonimo di giudeofobia[1] («paura, odio irrazionale per i giudei», cioè gli ebrei), si indicano i pregiudizi e gli atteggiamenti persecutori nei confronti degli ebrei.
Secondo la Working Definition of Antisemitism ("definizione pratica dell'antisemitismo"), dell'Agenzia europea dei diritti fondamentali «l'antisemitismo è quella certa percezione descrivibile come odio verso gli ebrei. Le manifestazioni retoriche e fisiche dell'antisemitismo sono dirette contro singoli ebrei o non ebrei, e/o contro la loro proprietà, contro le istituzioni comunitarie e contro le strutture religiose ebraiche. Inoltre tali manifestazioni possono anche avere come bersaglio Israele, concepito come una collettività di ebrei.
L'antisemitismo accusa frequentemente gli ebrei di cospirare ai danni del resto dell'umanità, ed è spesso utilizzato per incolpare gli ebrei di uno o più problemi politici, sociali ed economici. Trova espressione orale, scritta e impiega stereotipi sinistri e tratti caratteriali negativi».[2]




Perché Hitler odiava gli ebrei


Un concetto importante a questo proposito è "capro espiatorio". Hitler e i nazisti addossarono sugli ebrei la responsabilità di grandi eventi come la sconfitta tedesca nella Prima Guerra Mondiale e la crisi economica, mentre questi non ne avevano colpa.


Tuttavia, incolpando gli ebrei Hitler creò un'immagine ostile. I problemi in Germania erano causati dagli ebrei, sosteneva Hitler. Furono in molti a credergli.
La soluzione di tutti i problemi era bandire gli ebrei dalla società. Con questo messaggio politico e la promessa di fare della Germania un paese potente e economicamente prospero, il partito di Hitler vinse le elezioni nel 1932. Nel 1933 egli e il suo partito giunsero al potere.
Hitler ha inventato l'odio contro gli ebrei? No, ha utilizzato idee antiebraiche che esistevano già da molto tempo. Hitler era austriaco ed era cresciuto a Vienna, dove il sindaco nutriva forti sentimenti antisemitici e dove l'odio contro gli ebrei era diffuso. Non esiste dunque una specifica esperienza, legata ad esempio a un amico ebreo durante la giovinezza, che spieghi l'odio di Hitler nei confronti degli ebrei, come alcuni ragazzi credono.
Hitler e i nazisti credevano anche che le persone potessero essere suddivise in razze e esistesse una conflittualità tra le razze. La "razza ariana" era la migliore, la più forte. Gli ebrei appartenevano a una razza diversa, inferiore, talmente inferiore da non essere nemmeno considerati come "esseri umani" dai nazisti.
È necessario conoscere molto bene questa materia per poter rispondere alla domanda. Durante la spiegazione fare delle annotazioni sulla lavagna e scrivere concetti chiave come "capro espiatorio" e "immagine ostile".
È una domanda che la propria classe potrebbe porre?

http://www.annefrank.org/it/Didattica/P ... gli-ebrei/





Centro Studi
Primo Levi di Torino


C’è ancora un fascismo, ma non necessariamente identico a quello
del passato. C’è un nuovo verbo: non siamo tutti uguali, non tutti
abbiamo gli stessi diritti. Dove questo verbo attecchisce, alla fine
c’è il Lager.



Leggere:
http://centrostudi.primolevi.it/?kw=hit ... gLHp_D_BwE





OVRA IN AZIONE


Impossibile raggiungere questa pagina
Prova
Verifica di avere l'indirizzo Web corretto: https://www.ilfattoquotidiano.it
Cerca "https://www.ilfattoquotidiano.it" su Bing
Aggiorna la pagina
Dettagli




IL COLLEGAMENTO CON LA PRIMA PAGINA DEL FATTO QUOTIDIANO ERA IN ESSERE PRIMA DI POSTARE L'ODIO DI HITLER CONTRO GLI EBREI


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: 29/11/2017, 17:26 
Non connesso

Iscritto il: 11/10/2016, 1:47
Messaggi: 5725
Il Centro Studi di Torino se n’è accorto.
E il resto degli italiani????????????????????????????????????



Centro Studi
Primo Levi di Torino


C’è ancora un fascismo, ma non necessariamente identico a quello
del passato.


Anche questa comunicazione è stata bloccata.


IL NUOVO FASCISMO E’ GIA’ INIZIATO

ANDATEVI A LEGGERE LA PRINCIPALE NOTIZIA SUL SITO DEL FATTOQUOTIDIANO.IT


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: 29/11/2017, 18:15 
Non connesso

Iscritto il: 11/10/2016, 1:47
Messaggi: 5725
QUESTA E’ LA NOTIZIA CHE L’OVRA NON VOLEVA PUBBLICATA SUL FORUM



“Ce li siamo trovati in sede, ci hanno accerchiato”
Il racconto di chi ha subito l’aggressione skinhead

Ieri l’irruzione del gruppo “Veneto fronte skinhead” a una riunione di associazioni per migranti (video)
Le vittime: “Non ce lo aspettavamo, è intimidazione”. Pd e Si: “Minniti se ne occupi”. Centrodestra zitto



CRONACA
“Ci hanno insultato un po’. Noi non abbiamo reagito, ma non avremmo potuto fare altrimenti. Eravamo principalmente donne, con un’età media di 60 anni e persone che vanno dai 18 agli 80. Se le cose fossero degenerate ci avrebbero sopraffatti. Non è successo nulla di fisico, ma non è stato un momento piacevole”. Annamaria Francescato, portavoce della rete Como senza frontiere, è ancora scossa dopo l’incursione di quindici militanti di Veneto Fronte Skinhead alla riunione del 28 novembre. Ecco il suo racconto e quello di Giampaolo Rosso, vicepresidente di Arci Como e autore del video che documenta l’irruzione
di Alessandro Madron
•L’ISTANTANEA DI ANTONELLO CAPORALE – UN FASCISTA È PER SEMPRE •BLOG PIPITONE – IL GOVERNO SCIOLGA TUTTI I GRUPPI NEOFASCISTI
•VIDEO – SKINHEADS, UNA SETTIMANA FA UN ALTRO BLITZ A MANTOVA: “IRRUZIONE DURANTE PRESENTAZIONE LIBRO” (DI E. SALVATO)



IlFattoQuotidiano.it / Cronaca
Blitz Skinheads, il racconto di Como senza frontiere: “Ci hanno accerchiato, è stata intimidazione”

VEDI VIDEO:

https://www.ilfattoquotidiano.it/2017/1 ... e/4009136/
00:00
03:59
di Alessandro Madron | 29 novembre 2017
47
• 382


Più informazioni su: Como, Destra, Estrema Destra, Migranti, Ultradestra
“Sono entrati e ci hanno accerchiato, è stata una vera e propria intimidazione”. Inizia così il racconto di Annamaria Francescato, portavoce della rete Como senza frontiere, ancora scossa dopo l’incursione di quindici militanti di Veneto Fronte Skinhead alla riunione di martedì 28 novembre. Annamaria si trovava assieme ai rappresentanti di altre associazioni, sindacati e sigle politiche nella sede dell’associazione Artficio di via Terragni 4 quando gli skin “con atteggiamento squadrista” si sono presentati alla riunione e “dopo averci accerchiati hanno distribuito i volantini con la loro rivendicazione. Ci hanno insultati un po’. Noi non abbiamo reagito. Ci hanno sicuramente preso di sorpresa, ma non avremmo potuto fare altro che starcene seduti e buoni. Eravamo principalmente donne, con un’età media di 60 anni e persone che vanno dai 18 agli 80. Se le cose fossero degenerate ci avrebbero sopraffatti. Non è successo nulla di fisico, ma non è stato un momento piacevole”. La sede dell’associazione si trova al primo piano di un edificio nel centro di Como: “Il portoncino di ingresso era accostato, aspettavamo altri partecipanti alla riunione. Quando ho sentito i rumori provenire dalla scala ho aperto la porta e mi sono trovato davanti queste persone con le teste rasate che sono entrate con fare militaresco. Chiaramente ci siamo affidati ad un legale per denunciare l’aggressione e l’intimidazione che abbiamo subito. C’è tutta una componente non verbale in questa azione, tutta una parte che rimane non detta ma che si è sentita chiaramente. Questi individui entrando ci hanno fatto capire che loro ci seguono, sanno chi siamo e possono fare quello che vogliono. Sono spaventata e arrabbiata”.
Le reazioni politiche sono arrivate a livello nazionale. Ma le persone che hanno subito questa incursione sono rimaste stupite dal clima di indifferenza con cui l’episodio è stato accolto in città: “Dall’amministrazione comunale non ci ha contattato nessuno – spiega Annamaria – e in rete si leggono commenti di critica a noi, gente che plaude all’iniziativa di Veneto Fronte Skinhead e invoca la democrazia. Ci siamo sentiti dire che dobbiamo essere democratici e accettare le posizioni di tutti. Ma non c’è niente di democratico in quello che abbiamo subito. Non c’è niente di più lontano dalla democrazia”.
Un commento arriva anche da Giampaolo Rosso, vicepresidente dell’Arci di Como. Sedeva al tavolo di Como senza frontiere ed è l’autore del video che è circolato in rete fin dalle prime ore successive al blitz degli skinhead. “Abbiamo sottovalutato per troppo tempo questi gruppi, minimizzando le loro azioni e archiviandole come goliardate. E’ stata una sottovalutazione colpevole anche da parte delle istituzioni. Qui non c’è un normale conflitto delle idee, qui ci troviamo di fronte alla volontà di annullare altri, una cosa incompatibile con la democrazia. Idee che nemmeno tanti anni fa hanno prodotto orrori e tragedie inenarrabili. La sottovalutazione ha prodotto una sorta di sensazione di libertà di azione che si aggiunge all’effettivo scontento per la mancanza di welfare e l’enorme disparità tra ricchi e poveri”.
Como senza frontiere è un network di sigle che si riunisce da circa un anno con l’obiettivo dichiarato di cambiare la percezione del problema della migrazione tra la gente e, in seconda battuta, di supportare l’attività di accoglienza. Como è stata per molto tempo una piccola Ventimiglia, negli anni scorsi c’è stata una forte pressione migratoria al confine con la Svizzera. Decine di persone accampate in stazione, continui tentativi di passare il confine e molti respingimenti. Si è creato così un clima di ostilità da parte delle forze politiche di destra che ha alimentato la diffidenza da parte dell’opinione pubblica. Con il tempo la rotta svizzera ha attirato meno migranti e il problema è diventato meno evidente: “Le persone che vogliono andare in Svizzera oggi sono poche – spiega Annamaria Francescato -. Molti hanno rinunciato a passare il confine e hanno deciso di fermarsi in Italia. Si tratta di persone che hanno perso il diritto all’accoglienza e, pur avendo titolo per restare in Italia, vivono per strada”. Stiamo parlando di una sessantina di persone che, dopo essere state allontanate dai locali della parrocchia di San Martino di Rebbio che li ha ospitati per un periodo, da qualche tempo vivono in un autosilo abbandonato. “La presenza di queste persone in città non si nota, sono assolutamente marginali – spiega ancora la portavoce della rete – ma l’attività culturale che facciamo evidentemente dà fastidio. L’azione di Veneto fronte skinhead è indubbiamente una conseguenza della presenza dei migranti, ma spero anche una conseguenza del nostro lavoro che forse dà fastidio perché inizia ad aprire qualche breccia”.
di Alessandro Madron | 29 novembre 2017


https://www.ilfattoquotidiano.it/2017/1 ... e/4009136/


I TECNICI INFORMATICI DOVE HO RIPORTATO IL COMPUTER A RIFORMATTARE, PER VIA DELLA PRESENZA DELL’OVRA NEL COMPUTER, ED ANCHE I RESPONSABILI INFORMATICI CHE ASSISTONO LA BIBLIOTECA, MI HANNO CHIESTO:

MA PERCHE’ QUALCUNO DOVREBBE IMPEDIRE LA PUBBLICAZIONE DI NOTIZIE CHE SONO PRESENTI SULLA RETE MONDIALE??????

DATO CHE LA DOMANDA ME L’ERO POSTA PRIMA DI LORO, ADESSO LA RIGIRO AL FORUM.

GIA’, PERCHE’ IMPEDISCONO DI PUBBLICARE NOTIZIE?????


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: 30/11/2017, 20:17 
Non connesso

Iscritto il: 11/10/2016, 1:47
Messaggi: 5725
CONSIDERAZIONI A MONTE


1) Definizione di forum

Dalla prima pagina di Google:


Dizionario

forum
fò•rum/

sostantivo maschile
1. Riunione pubblica per discutere problemi di grande rilevanza, spec. sociali, politici, culturali: f. internazionale sul commercio; anche, servizio giornalistico o televisivo incentrato su interventi o dibattiti ad alto livello.
2.
o analogamente
Servizio Internet che permette di inviare e leggere messaggi su un argomento specifico, che restano a disposizione per i commenti altrui.



Dal Garzanti, in rete:

forum


1. riunione pubblica in cui si discutono argomenti di interesse collettivo (politico, sociale, culturale ecc.) | intervista collettiva a un personaggio pubblico
2. (Internet) area di un sito dedicata alla discussione su un argomento, nella quale si interviene con messaggi che possono essere letti da tutti e ai quali tutti possono rispondere, anche non in tempo reale
Etimologia: ← voce ingl.; dal lat. fŏrum ‘foro, piazza’.





2) Un argomento mai trattato su questo Forum e neppure su quelli precedenti, a cominciare dal Forum mamma, “Ulivo.it”

Esiste la vita oltre la vita, o qualcosa di similare come sostengono i credenti delle varie religioni???


CONTINUA





NB. Per la definizione di Forum, mi auguro che qualcuno risponda al punto 2)



DOPO TRE GIORNI, NESSUNA RISPOSTA


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: 03/12/2017, 11:31 
Non connesso

Iscritto il: 11/10/2016, 1:47
Messaggi: 5725
UncleTom ha scritto:
CONSIDERAZIONI A MONTE


1) Definizione di forum

Dalla prima pagina di Google:


Dizionario

forum
fò•rum/

sostantivo maschile
1. Riunione pubblica per discutere problemi di grande rilevanza, spec. sociali, politici, culturali: f. internazionale sul commercio; anche, servizio giornalistico o televisivo incentrato su interventi o dibattiti ad alto livello.
2.
o analogamente
Servizio Internet che permette di inviare e leggere messaggi su un argomento specifico, che restano a disposizione per i commenti altrui.



Dal Garzanti, in rete:

forum


1. riunione pubblica in cui si discutono argomenti di interesse collettivo (politico, sociale, culturale ecc.) | intervista collettiva a un personaggio pubblico
2. (Internet) area di un sito dedicata alla discussione su un argomento, nella quale si interviene con messaggi che possono essere letti da tutti e ai quali tutti possono rispondere, anche non in tempo reale
Etimologia: ← voce ingl.; dal lat. fŏrum ‘foro, piazza’.





2) Un argomento mai trattato su questo Forum e neppure su quelli precedenti, a cominciare dal Forum mamma, “Ulivo.it”

Esiste la vita oltre la vita, o qualcosa di similare come sostengono i credenti delle varie religioni???


CONTINUA





NB. Per la definizione di Forum, mi auguro che qualcuno risponda al punto 2)






DOPO TRE GIORNI, NESSUNA RISPOSTA


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: 03/12/2017, 20:00 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 21/02/2012, 19:25
Messaggi: 1978
UncleTom ha scritto:
UncleTom ha scritto:
CONSIDERAZIONI A MONTE


1) Definizione di forum

Dalla prima pagina di Google:


Dizionario

forum
fò•rum/

sostantivo maschile
1. Riunione pubblica per discutere problemi di grande rilevanza, spec. sociali, politici, culturali: f. internazionale sul commercio; anche, servizio giornalistico o televisivo incentrato su interventi o dibattiti ad alto livello.
2.
o analogamente
Servizio Internet che permette di inviare e leggere messaggi su un argomento specifico, che restano a disposizione per i commenti altrui.



Dal Garzanti, in rete:

forum


1. riunione pubblica in cui si discutono argomenti di interesse collettivo (politico, sociale, culturale ecc.) | intervista collettiva a un personaggio pubblico
2. (Internet) area di un sito dedicata alla discussione su un argomento, nella quale si interviene con messaggi che possono essere letti da tutti e ai quali tutti possono rispondere, anche non in tempo reale
Etimologia: ← voce ingl.; dal lat. fŏrum ‘foro, piazza’.





2) Un argomento mai trattato su questo Forum e neppure su quelli precedenti, a cominciare dal Forum mamma, “Ulivo.it”

Esiste la vita oltre la vita, o qualcosa di similare come sostengono i credenti delle varie religioni???


CONTINUA





NB. Per la definizione di Forum, mi auguro che qualcuno risponda al punto 2)






DOPO TRE GIORNI, NESSUNA RISPOSTA

La sovrapposizione di un tema su un'altro certo non favorisce risposte.

Apri un 3D e poi potremmo sentirci.

Cmq posso anticipare una mia piccola ed immediata riflessione alla tua domanda: è questione di fede e questa con tutti i suoi rovesci e deviazioni nel suo interno non potrà mai essere compresa dai materialisti illuministi e che richiedono prove concrete che siano ripetibili scientificamente.
Che altro posso aggiungere e se ne avessi non certo dentro questo tema iniziale


Un salutone

_________________
Cercando l'impossibile, l'uomo ha sempre realizzato e conosciuto il possibile, e coloro che si sono saggiamente limitati a ciò che sembrava possibile non sono mai avanzati di un sol passo.(M.A.Bakunin)


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: 15/01/2018, 10:58 
Non connesso

Iscritto il: 11/10/2016, 1:47
Messaggi: 5725
Migranti, Berlusconi oltre Salvini:


Ovviamente, l'hacker di turno si è sentito in dovere di bloccare il copia - incolla, leggetelo voi qua:


https://www.ilfattoquotidiano.it/2018/0 ... e/4092505/


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 770 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 72, 73, 74, 75, 76, 77  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 6 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi

cron

Nessuno di noi qui nel forum possiede "tutte" le qualità necessarie per capire la "complessità" della politica, ma se uniamo le nostre forze, forse potremmo arricchirci tutti nella sua comprensione.
Powered by phpBB. Servizio offerto da MondoWeb.net